Schermata 2014-03-12 a 15.24.45

Voltare pagina. Rassegna letteraria dell’OMCeO di Torino

7 maggio 2014 ore 18.00-19.30 La Voce Silenziosa La sordità infantile tra passato, presente e futuro a cura di FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi) Locandina  Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico Continua la Lettura »

politica sanitaria evidenza

SANITÀ IN PIEMONTE: 10 PRIORITÀ INDICATE DAI PROFESSIONISTI DELLA SALUTE

Di Nicola Ferraro L’Ordine dei Biologi, dei Chimici, dei Farmacisti, il Collegio degli infermieri professionali- assistenti sanitari vigilatrici d’infanzia, l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, dei Medici Veterinari, il Collegio delle Ostetriche, l’Ordine degli Psicologi e il Collegio Professionale dei Continua la Lettura »

Schermata 2013-09-29 a 12.45.00

Mario Nejrotti. Fino all’ultima bugia. Edizioni Esordienti / E-book. € 2,99

Mario Nejrotti Fino all’ultima bugia Romanzo Giallo-Thriller Edizioni Esordienti E-book È possibile vedere il book trailer, scaricabile a questo indirizzo: clicca qui Il testo ha partecipato al Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica VI Edizione e ha ricevuto una Menzione Continua la Lettura »

opinioni

AUTISMO E VACCINAZIONI: SPUNTI PER UNA RIFLESSIONE URGENTE

Di Nicola Ferraro Continua, in Italia e soprattutto in Europa, l’attacco frontale delle convinzioni antiscientifiche alla cultura della vaccinazione che è il caposaldo indispensabile della prevenzione. È inimmaginabile cosa sarebbe il mondo senza quel presidio sanitario che ci ha liberato Continua la Lettura »

Schermata 2014-03-29 a 10.57.42

Corso ECM. CIBO AMARO: i Disturbi del Comportamento alimentare. Patologia, sintomo o stile di vita?

12 Crediti ECM TORINO – Venerdì 11 Aprile 2014 – Villa Raby – C.so Francia 8 A cura della Commissione dell’OMCeO di Torino Salute Mentale e Albo Psicoterapeuti 08.00 – 08.45 Registrazione partecipanti 08.45 – 09.00 Saluto delle Autorità Dott.ssa Ivana Continua la Lettura »

Voltare pagina. Rassegna letteraria dell’OMCeO di Torino

Schermata 2014-03-12 a 15.24.45

7 maggio 2014
ore 18.00-19.30
La Voce Silenziosa
La sordità infantile tra passato, presente e futuro
a cura di FIADDA
(Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi)

Locandina 

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

LA MALATTIA DEI TIC…

novita evidenza

bandiera italia

Il Policlinico Umberto I presso Dipartimento di Neurologia e psichiatria dell’Università di Roma La Sapienza, ospita un ambulatorio dedicato alla Sindrome di Tourette: una patologia relativamente rara, ponte tra la neurologia e la psichiatria.  Descritta per la prima volta nel 1884 dal neurologo Gilles de la Tourette, viene raccontata da Olivers Sacks (in un celebre caso clinico, Ray dei mille tic Vedi) come una “turba caratterizzata da un eccesso di energia nervosa e da una smodata produzione di gesti e atteggiamenti bizzarri: tic, scatti, manierismi, smorfie, versacci, imprecazioni, imitazioni involontarie e ogni sorta di ossessione, uniti a un singolare e dispettoso senso dell’umorismo e a una tendenza a comportamenti buffoneschi e stravaganti”.

SuperAbile Magazine, il mensile dell’Inail sulla disabilità, nel numero di aprile ha dedicato un lungo servizio alla sindrome di Tourette, con la voce delle persone che ne soffrono. Ha parlato tra gli altri Francesco (nome inventato) che ha raccontato come già a sei anni cominciarono i tic e a otto la sindrome si manifestò a pieno: “sbattevo gli occhi, muovevo la testa, mi toccavo i piedi, andavo continuamente a spegnere la luce. Così cominciai a fare il giro dei medici e degli psichiatri: ma nessuno riusciva a venirne a capo, e alla fine arrivò la diagnosi di autismo”.
Oggi Francesco ha 43 anni, un’occupazione stabile e una famiglia.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

COME SI DIFFONDE UN’EPIDEMIA

ricerca evidenza

bandiera italia

Un modello fisico teorico consente di capire come si diffonde un’epidemia. Un gruppo di lavoro composto da Fabrizio Altarelli, Alfredo Braunstein, Luca Dall’Asta, Alejandro Lage-Castellanos, Riccardo Zecchina del Dipartimento Scienza Applicata e Tecnologia del Politecnico di Torino ha pubblicato sulla rivista  Physical Review Letter uno studio sulla diffusione delle epidemie.
Una prospettiva nuova quella adottata dal gruppo di Torino.
“I modelli tradizionalmente seguiti infatti partono dal primo soggetto contagiato per far derivare le caratteristiche della diffusione. Generalmente, però, l’epidemia si evidenzia quando gran parte della popolazione è già infetta e il focolaio è scoperto solo molto tempo dopo. I ricercatori del Politecnico sono quindi partiti da un’istantanea della situazione nel momento in cui l’epidemia è già conclamata, anche se in fase iniziale, per ripercorrere all’indietro la storia dell’epidemia stessa, risalendo alle caratteristiche di contagio del virus, fino al focolaio. Con questi dati, poi, è possibile produrre una simulazione di come evolverà il contagio e di come eventualmente contenerlo”
Non è così scontato sapere che applicare modelli fisici teorici alla diffusione di una malattia può fornire dati sulle caratteristiche della malattia stessa e della sua trasmissione, anche per procedere verso processi utili a limitarne l’ulteriore contagio.
Il modello proposto dagli studiosi del Politecnico analizza le connessioni spazio-temporali tra le persone, ma soprattutto le loro connessioni sociali e l’importanza che queste hanno nella diffusione della malattia.
Vedi 

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

SANITÀ IN PIEMONTE: 10 PRIORITÀ INDICATE DAI PROFESSIONISTI DELLA SALUTE

politica sanitaria evidenza

bandiera italia

Di Nicola Ferraro

L’Ordine dei Biologi, dei Chimici, dei Farmacisti, il Collegio degli infermieri professionali- assistenti sanitari vigilatrici d’infanzia, l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, dei Medici Veterinari, il Collegio delle Ostetriche, l’Ordine degli Psicologi e il Collegio Professionale dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica hanno elaborato una proposta comune di dieci priorità operative da presentare alla nuova Giunta Regionale espressa dalle prossime Elezioni amministrative del 25 maggio 2014 (vedi pdf). Questa proposta è stata presentata a Villa Raby, sede dell’OMCeO della provincia di Torino, nel corso di una conferenza stampa tenuta da Ivana Garione, Segretario della Federazione Piemontese degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, e da Bruno Sparagna, Presidente della Consulta tra gli Ordini e i collegi professionali della provincia di Torino.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

CHI VUOLE ROTTAMARE IL FONENDOSCOPIO?

novita evidenza

bandiera italia

Di Nicola Ferraro

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF