17

Amedeo Bianco: lettera agli iscritti dell’OMCeO Torino

Care Colleghe, cari Colleghi, avevo da tempo maturato la decisione di considerare concluso il mio impegno alla presidenza del nostro Ordine professionale, non per stanchezza né per saturazione, ma più semplicemente per la serena consapevolezza di aver dato quanto sapevo Continua la Lettura »

villa-raby

ELEZIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO: 13, 14, 15 DICEMBRE 2014 IL NOSTRO ORDINE: CASA DEI MEDICI TORINESI E RIFERIMENTO PER LA CITTÀ

Di Rtm Gli ultimi due anni hanno visto un lavoro particolarmente intenso, svolto nella nuova sede di Villa Raby: ogni spazio a disposizione è stato occupato per dar vita ad analisi, studi, riflessioni, confronti sulla Medicina, la Sanità, il ruolo Continua la Lettura »

editoria

UNA DATA, UNA LIBRERIA, UN LIBRO…

  Di Rtm La data è il 18 dicembre alle 21. La libreria si chiama “A-ZETA” ed è in Via Saluzzo 44 a Torino, quartiere San Salvario: melting pot di culture e modi di vivere diversi, uno dei centri della Continua la Lettura »

art32

La Cultura è lavoro: protesta degli operatori culturali contro il MiBACT

  Di Luca Mario Nejrotti Sabato 29 novembre, davanti al Pantheon a Roma si è svolta la manifestazione nazionale “Cultura è lavoro. Il lavoro si paga!” (vedi). Sono scesi in piazza non soltanto gli archeologi, ma tutte le professioni impegnate Continua la Lettura »

_prevenzione

A TORINO “I LUNEDÌ POMERIGGIO SULLA PREVENZIONE”: DEL DIABETE

  Di Rosa Revellino Prevenzione a 360°, comprensibile ma autorevole, presentata in un confronto pubblico con chi poi quotidianamente la deve attuare: i cittadini che, in un’epoca di grandi potenzialità per la salute ma di grandi ristrettezze economiche, sono chiamati Continua la Lettura »

Amedeo Bianco: lettera agli iscritti dell’OMCeO Torino

17

Care Colleghe, cari Colleghi,

avevo da tempo maturato la decisione di considerare concluso il mio impegno alla presidenza del nostro Ordine professionale, non per stanchezza né per saturazione, ma più semplicemente per la serena consapevolezza di aver dato quanto sapevo e potevo e che andare oltre avrebbe significato cristallizzare su una persona una funzione delicata, dinamica e complessa.

Questa certezza è esattamente l’opposto di ciò che ho sempre creduto e che continuo a credere; essere il Presidente del nostro Ordine professionale è un’esperienza civile, etica e professionale straordinaria che merita di essere vissuta con passione, orgoglio e grande spirito di servizio.

Vi ringrazio per averla affidata a me per tanti anni e sono certo che chi verrà dopo di me saprà interpretare quel ruolo con elevati profili di competenza e responsabilità.

3

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

CONOSCERE LE MEDICINE NON CONVENZIONALI (CAM): DALLA DIVERSITA’ ALL’INTEGRAZIONE I° GIORNATA

ecm

SABATO 10/01/2015
CREDITI ECM: 9
A CURA DELLA COMMISSIONE DELL’OMCEO DI TORINO MEDICINE NON CONVENZIONALI
Scheda di iscrizione
Locandina

 

I° SESSIONE0 9.00 – 09.30
Le Medicine Non Convenzionali: dalla Dichiarazione FNOMCeO di Terni a oggi – Dott. Alberto Chiantaretto

ECM e Legislazione Regione Piemonte: stato dell’arte – Dott. Mario Giaccone

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

MONITORARE LA SALUTE DELLA POPOLAZIONE IMMIGRATA

politica sanitaria evidenza

bandiera italia

 

Il fenomeno della migrazione è molto articolato e in continua evoluzione, basti pensare ai recenti arrivi dai paesi del nord Africa e del Sahel a causa di conflitti, guerre e povertà.

L’Istat stima che al censimento 2011 la popolazione straniera residente sia pari a circa 4 milioni, il

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

A CHI AFFIDARE IL MINORE? CHIEDIAMOLO A LUI

giurisprudenza

bandiera italia

 

Una sentenza della Corte di Cassazione (n. 24863 del 21.11.2014) dichiara che, in caso di separazione, è necessario ascoltare anche il minore e nell’ambito del procedimento, il minore è qualificabile come parte in senso sostanziale. Per esempio risulta nullo il procedimento di riconoscimento del genitore se non è stato sentito il minore interessato. Non ci sono quindi più soltanto le convenzioni internazionali a imporre la tutela del minore e la presenza dei figli nel giudizio, ma anche la necessità di tener conto degli esiti dell’audizione del figlio stesso.

La Riforma del Diritto di Famiglia del 2013 (D.lgs. n. 154/2013 (vedi) ha infatti rivoluzionato il sistema processuale in tema di separazione e affidamento dei figli perché da oggi, infatti, il figlio minore che ha compiuto 12 anni – o anche più piccolo, se ritenuto capace di discernimento – ha diritto ad essere ascoltato in tutte le questioni e le procedure che lo riguardano. Anche e soprattutto le decisioni del giudice in materia di separazione tra i coniugi e assegnazione e diritto di visita del minore stesso. Quindi nei giudizi di separazione diventa obbligatorio ascoltare il minore con l’audizione indiretta: sarà il figlio stesso ad avere l’ultima parola sulla propria assegnazione, residenza e sulle visite. Dopo la Riforma del 2013 l’accesso alle sale d’ascolto è possibile per le Parti, i Difensori, il Pm e il Curatore (se nominato). Questi soggetti sono ammessi a partecipare all’ascolto se concesso loro dal Giudice. Viene definita audizione indiretta perché il minore, che viene sentito per stabilire quale sia la migliore collocazione per lui e la frequenza delle visite, è ascoltato non dal giudice ma da un esperto in psicologia infantile, iscritto all’albo dei consulenti tecnici d’ufficio (CTU) e nominato dal giudice. Così il CTU dovrà innanzitutto chiarire al giudice se ritiene il minore dotato della capacità di discernimento; quindi dovrà anticipare la metodologia che intende seguire per procedere all’audizione indiretta. A quel punto, si cercherà un rapporto confidenziale tra il CTU e il minore, affinché quest’ultimo esprima la propria opinione sulla crisi familiare, su quale dei due genitori preferisce per il proprio pernottamento e per la residenza.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

NASCE UN SITO PER CAPIRE COSA MANGIAMO

art32

bandiera italia

 

Stéphane Gigandet è l’ingegnere informatico che dal 2011 lavora al progetto Open food facts (vedi)

un sito ad accesso gratuito (ne esiste anche una versione italiana vedi) che è diventato una sorta di wikipedia dei prodotti alimentari. Sono state analizzate circa 20 mila etichette di prodotti alimentari per capire e descriverne la composizione, gli ingredienti, il tasso di grassi, di sale, gli allergeni presenti, ma anche l’origine dei prodotti e i luoghi di produzione e imballaggio. Questo nuovo strumento di crowdsourcing, che è diventato un vero food database, è completamente gratuito e chiunque può accedervi per aggiornare le informazioni e lasciare indicazioni. (vedi). Inoltre prevede applicazioni per alcuni cellulari in modo da avere accesso diretto alle informazioni sul proprio telefono. Ma a cosa serve questa piattaforma? Innanzitutto per orientare sulle tabelle nutrizionali scritte sulle etichette, sulle varie sigle di additivi (E211; E621; E330 ecc.) sulle percentuali di sale, sugli allergeni, sulla quantità di zucchero delle bevande, sulla presenza di glutine e lattosio… insomma una guida all’alimentazione consapevole e secondo un’impostazione critica.
I dati raccolti sono di libero accesso e utilizzabili da chiunque lo desideri, secondo il principio dell’open data.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

XIII RAPPORTO SULLE POLITICHE DELLA CRONICITÀ

art32

bandiera italia

 

Il 2 dicembre scorso è stato presentato in Senato Il XIII Rapporto sulle politiche della cronicità dal Coordinamento Nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC) di Cittadinanzattiva.(vedi).

Al centro del dibattito i costi sempre più alti a carico dei pazienti, la riduzione dei servizi, le inefficienze e i disservizi.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE