_prevenzione

A TORINO “I LUNEDÌ POMERIGGIO SULLA PREVENZIONE”: DEL DIABETE

  Di Rosa Revellino Prevenzione a 360°, comprensibile ma autorevole, presentata in un confronto pubblico con chi poi quotidianamente la deve attuare: i cittadini che, in un’epoca di grandi potenzialità per la salute ma di grandi ristrettezze economiche, sono chiamati Continua la Lettura »

cultura evidenza

“EFFETTO CHRISTIAN” AIUTARE LA RICERCA SULLA SMA (ATROFIA MUSCOLARE SPINALE) DALLA PARTE DEI BAMBINI MALATI

  Di Mario Nejrotti Sabato 15 novembre alla Libreria Belgravia di via Vicoforte 14 a Torino è stato presentato il libro Effetto Christian di Silvano Bertaina. Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico Continua la Lettura »

art32

LA TUTELA DELLA SALUTE NON È UNA MERCE MA UN DIRITTO (IN EUROPA)

  Di Nicola Ferraro ed Enrica Guglielmotti (Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Torino) La Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Torino ha segnalato alla redazione un importante Continua la Lettura »

_eventi

Il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze: focus sulla protezione del Patrimonio Culturale da alluvioni e terremoti

  Di Luca Mario Nejrotti Il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze dal 13 al 15 novembre giunge alla sua quarta edizione, con un’attenzione particolare per due tematiche: prevenzione e restauri nelle aree colpite da calamità naturali e tutela Continua la Lettura »

cronaca evidenza

La valutazione diagnostica dei pazienti così come il trattamento conseguente è compito dei medici!

COMUNICATO STAMPA SIMEU (Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza) In riferimento all’articolo pubblicato su LA STAMPA di sabato 1 novembre 2014, con il titolo “I codici bianchi in farmacia per liberare i pronto soccorso”, si precisa quanto segue. La Continua la Lettura »

A TORINO “I LUNEDÌ POMERIGGIO SULLA PREVENZIONE”: DEL DIABETE

_prevenzione

bandiera italia

 

Di Rosa Revellino

Prevenzione a 360°, comprensibile ma autorevole, presentata in un confronto pubblico con chi poi quotidianamente la deve attuare: i cittadini che, in un’epoca di grandi potenzialità per la salute ma di grandi ristrettezze economiche, sono chiamati a diventare un soggetto sociale sempre più attivo, responsabile, presente, collaborativo… Queste sembrano le motivazioni principali messe in campo dalla Circoscrizione 8 del Comune di Torino da sempre attenta ai bisogni dei cittadini ed impegnata a perseguire tutte le iniziative che consentano di migliorare la qualità della vita.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

IL LITIO: IL PRIMO E FORSE IL MIGLIORE

ricerca evidenza

bandiera italia

 

In un’epoca di “rottamazioni” è già una notizia che un farmaco in uso dal 1947 viva una seconda giovinezza e si candidi a continuare a svolgere un ruolo di primo piano nella cura del disturbo psichiatrico bipolare (vedi).

La rivista The Lancet (vedi) ha infatti analizzato, attraverso uno studio comparativo, l’efficacia e la tollerabilità di più trattamenti farmacologici nella cura del disturbo bipolare. Questa ricerca è stata realizzata attraverso l’utilizzo della metanalisi “a rete” (network meta-analysis)La rivista medica più antica (vedi), quella che ha avuto il coraggio di affermare che il 30% della letteratura scientifica è gravata da conflitti di interessi, che ha smascherato la truffa dell’autismo collegato alle vaccinazioni chiedendo scusa per aver pubblicato l’articolo (vedi) che postulava il legame, dal Regno Unito afferma che il Litio (vedi) “è probabilmente il migliore degli stabilizzatori dell’umore di cui si dispone per il trattamento del disturbo bipolare”. Il virgolettato è in realtà dell’Aifa (vedi) che in una recente edizione di “Pillole dal Mondo” (vedi), la newsletter dedicata alla ricerca farmacologica e alla farmacovigilanza, ha utilizzato questo mezzo di comunicazione per diffondere in maniera capillare la notizia (vedi). Ecco la conclusione del comunicato Aifa: “Nel corso della ricerca sono stati analizzati 114 studi potenzialmente ammissibili e 33 studi controllati randomizzati, pubblicati tra il 1970 e il 2012. Sono stati esaminati 17 trattamenti farmaceutici per il disturbo bipolare (o placebo) in 6.846 partecipanti arruolati. Sebbene la maggior parte dei farmaci analizzati erano più efficaci del placebo e generalmente ben tollerati, sono state riscontrate differenze nella qualità delle evidenze ed effetti collaterali che dovrebbero essere prese in considerazione dai medici e pazienti. In considerazione di quanto sopra esposto, il litio dovrebbe rimanere il trattamento di prima linea quando si prescrive un farmaco per la prevenzione delle ricadute nei pazienti con disturbo bipolare, nonostante il suo profilo critico di tollerabilità”.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

“EFFETTO CHRISTIAN” AIUTARE LA RICERCA SULLA SMA (ATROFIA MUSCOLARE SPINALE) DALLA PARTE DEI BAMBINI MALATI

cultura evidenza

bandiera italia

 

Di Mario Nejrotti

Sabato 15 novembre alla Libreria Belgravia di via Vicoforte 14 a Torino è stato presentato il libro Effetto Christian di Silvano Bertaina.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

“UMANIZZAZIONE” DELLA MEDICINA E DELLA FORMAZIONE PER DIVENTARE MEDICO: FARE, NON FARE O QUANTO FARE?

cultura evidenza

bandiera italia

 

Di Nicola Ferraro

Questo lavoro è frutto di riflessioni sorte nel mio percorso di studi per la laurea in Medicina e Chirurgia in cui sono state colte delle criticità pedagogiche da cui, di conseguenza, sono scaturiti quesiti che hanno stimolato successivamente la ricerca di risposte attraverso la lettura di testi ed articoli scritti da diversi autori, che nei decenni hanno trattato questi argomenti: si pensi ad esempio a G.A. Maccacaro, I. Cavicchi, P. Snow, T. De Mauro, C. Bernardini, K. Robinson…

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF

LE REGOLE DELLA SPECIALIZZAZIONE MEDICA E IL FUTURO DELLA SANITÀ ITALIANA

politica sanitaria evidenza

bandiera italia

 

Di Nicola Ferraro

“Se le regole non cambieranno, nei prossimi cinque anni ci saranno quindici-ventimila medici che non avranno accesso alla formazione post laurea e quindi al lavoro”. L’allarme è stato lanciato dal presidente della Fnomceo Amedeo Bianco in una lettera inviata a Matteo Renzi dopo lo scandalo degli errori nell’ultimo test di ammissione alle scuole di specializzazione.

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE