Memoria: il profumo del rosmarino può essere l’arma segreta degli studenti

Condividi sui Social

Di Luca Mario Nejrotti

Lo sapevano i Greci, l’ha ribadito Shakespeare (vedi) nell’Amleto, ma ora vi sono le prove scientifiche: il profumo di rosmarino aiuta la memoria (vedi).

La ricerca.
La ricerca non è nuova, ed è stata preceduta da uno studio del 2013 (vedi) e del 2003 (vedi), incentrati non solo sulle capacità cognitive, ma anche sull’umore, ma oggi i ricercatori della Northumbria University hanno testato le proprietà del rosmarino su un campione di studenti, sottoponendo al medesimo test soggetti provenienti da stanze in cui erano state diffuse essenze di rosmarino e da ambienti privi di profumi. Nel primo caso i punteggi erano notevolmente più alti, in particolare quelli legati alla memoria (vedi).
Studi precedenti, applicati su persone anziane, avevano stabilito che il miglioramento della memoria si aggirava intorno al 15% (vedi).

Risultati e prospettive.
Anche i bambini, come gli adulti, sembrano essere stati quindi influenzati dal profumo di rosmarino.
Anche se le relazioni tra l’olfatto e le performance del cervello sono state provate, è più difficile valutare con certezza l’esatta portata di tale influenza, poiché i singoli individui reagiscono in modi diversi: “Il cervello può essere influenzato elettricamente dagli odori o i composti farmacologicamente attivi possono essere assorbiti attraverso l’inalazione” sostiene Dr Mark Moss, a capo dell’indagine.
Il test è stato condotto su un campione di 40 bambini tra i 10 e gli 11 anni, individuando un miglioramento del 5-7% delle capacità mnemoniche. Per approfondire occorrerà effettuare test su scala più larga, che coinvolgano, perché no, anche altre essenze.

Conseguenze.
Chi dice che la ricerca pura non ha ricadute sulla quotidianità si ricrederà nello scoprire che in Inghilterra, a seguito della pubblicazione dei dati sui benefici del rosmarino, la “Holland & Barrett”, importante ditta di distribuzione di alimenti per il benessere (vedi), ha fatto incetta di olio essenziale di rosmarino. Non si è trattato di una mossa azzardata: nella settimana di uscita dei risultati le vendite sono aumentate, nel Regno Unito, del 187%. Quando poi si è giunti in periodo di esami le vendite hanno avuto un incremento del 300% rispetto al periodo precedente (vedi).

Fonti.
http://www.stile.it/2017/05/24/il-rosmarino-migliora-memoria-id-151801/
http://www.lastampa.it/2013/04/10/scienza/benessere/medicina-naturale/per-rafforzare-la-memoria-annusa-il-rosmarino-hsb5odZJTgmzM0NWyc3t3O/pagina.html
https://www.sciencedaily.com/releases/2017/05/170502204545.htm
https://www.northumbria.ac.uk/about-us/news-events/news/2016/04/herbs-that-can-boost-your-mood-and-memory/
http://www.itv.com/news/2017-05-18/rosemary-sales-soar-after-research-shows-memory-boost-in-students/

Condividi, Stampa ed Invia ad un Amico
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • PDF