Scoperto il segreto della SARS, custodito dai pipistrelli

Di Luca Mario Nejrotti

Grazie a un’indagine a tappeto, i ricercatori hanno finalmente individuato il ceppo mortale di virus SARS che ha causato il contagio umano nel 2002 a partire dalla Cina, ma diffondendosi in tutto il mondo.

Pipistrelli ferro di cavallo.

La ricerca (vedi) ha condotto gli scienziati in una caverna nella provincia di Yunnan (vedi) dove aveva la propria tana una colonia di Ferri di cavallo, una specie di pipistrelli caratterizzata dalla tipica forma del naso (vedi).

I virologi qui hanno individuato un tipo di virus con tutte le caratteristiche genetiche costitutive di quello che nel 2002 nel Guangdong infettò per la prima volta accertata l’uomo e che ha causato migliaia di casi e circa 800 morti in tutto il mondo.

SARS.

La SARS (acronimo di Severe Acute Respiratory Sindrome, ovvero Sindrome Respiratoria Acuta Grave) è una malattia infettiva acuta, causata da un tipo di virus, denominato SARS-CoV, appartenente alla famiglia dei Coronavirus, vedi).

Inizialmente si pensava che il virus fosse stato trasmesso dal Paguma Larvata (vedi) un quadrupede arboricolo della stessa famiglia degli zibetti, che in Cina viene cacciato e consumato come cibo, nel quale sono stati trovati coronavirus compatibili con la SARS.

Al contrario, finora nei pipistrelli si erano trovati ceppi del virus con significative differenze.

La svolta.

I virologi cinesi hanno effettuato una ricerca a tappeto pubblicata su PLoS Pathogens il 30 novembre, andando a scovare le tane dei pipistrelli nelle aree più remote della Cina. Una volta individuate le caverne di Yunnan il monitoraggio degli animali, i diversi campionamenti e il loro studio hanno richiesto circa cinque anni.

Mix letale.

È interessante la conclusione dei ricercatori: nessuno dei 15 ceppi isolati nella comunità di pipistrelli era esattamente compatibile con la variante “umana”. Presi nel loro insieme, però, i diversi ceppi contenevano tutti gli elementi costitutivi del coronavirus incriminato. Probabilmente la combinazione casuale dei diversi ceppi ha creato il mix che è stato individuato nell’uomo, anche se mancano al momento i test che confermino la trasferibilità di questi virus ad altri animali.

Problemi di trasporto.

La ricerca, per quanto promettente è lontana dal potersi dire conclusa. Le province di Yunnan, dove è stata individuata la comunità di pipistrelli, e quella di Guangdong dove si è manifestata la malattia distano più di 1000 chilometri. Curiosamente, nel più vicino villaggio, distante non più di un chilometro dalle caverne dei pipistrelli, non è stato segnalato alcun caso.

Fonti.

https://www.nature.com/articles/d41586-017-07766-9

http://cerca.ministerosalute.it/search?q=SARS&client=defaultPORT_front-end&proxystylesheet=defaultPORT_front-end&site=default_collection&output=xml_no_dtd&filter=p

https://it.wikipedia.org/wiki/Rhinolophus

https://it.wikipedia.org/wiki/Yunnan