FONDOPROFESSIONI 1,9 milioni per Studi professionali e Aziende

di Patrizia Biancucci

Fondoprofessioni  è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua dei dipendenti negli studi professionali e nelle aziende collegate, riconosciuto dal Ministero del Lavoro con decreto 408/03 del 29 dicembre 2003.

Roberto Callioni presidente Fondoprofessioni

Il presidente Roberto Callioni (past president nazionale ANDI) e vicepresidente Confprofessioni  , già nel gennaio 2017 in occasione della sua elezione, aveva dichiarato “Vorremmo allargare ulteriormente la platea dei fruitori delle attività finanziate, offrendo nuove opportunità di sviluppo tramite la formazione continua. Questo obiettivo può essere raggiunto dando continuità allo stanziamento di risorse e agli ambiti strategici di intervento”.  Fondoprofessioni ha infatti stanziato quasi due milioni di euro per il finanziamento di interventi formativi mirati al potenziamento delle competenze del personale dipendente di Studi professionali e Aziende, attività destinate quindi a dipendenti provenienti da più Studi e Aziende. “La scelta scaturisce – dichiara Callioni – dalla determinazione di armonizzare ancora di più l’azione degli Enti Bilaterali con l’azione politica di Confprofessioni. (di cui è vicepresidente n.d.r.)Nello specifico, il budget è suddiviso in 1,2 milioni di euro per l’Avviso 01/18 e 700 mila euro per l’Avviso 03/18, con termine di presentazione delle domande ENTRO le ore 17.00 del 24 aprile 2018. Attraverso l’Avviso 01/18 vengono finanziati piani formativi promossi dalle Parti Sociali ed Associazioni di Categoria, destinati a centinaia di Studi/Aziende e basati su fabbisogni diffusi. Invece, l’Avviso 03/18 consente di finanziare interventi dedicati allo sviluppo delle “Reti” di Studi/Aziende. I piani formativi possono essere presentati, organizzati e gestiti tramite Enti attuatori accreditati al Fondo. “Fondoprofessioni rappresenta un punto di riferimento, in materia di formazione continua, per migliaia di Studi e Aziende in Italia – ha osservato Roberto Callioni – attraverso le risorse erogate con gli Avvisi favoriamo processi di crescita, a partire dal potenziamento delle competenze dei lavoratori”. Infatti, grazie alle risorse stanziate, gli Studi e le Aziende aderenti al Fondo possono formare i propri dipendenti senza costi, sulla base delle effettive esigenze. “La formazione continua contribuisce alla tenuta occupazionale e allo sviluppo dell’occupabilità dei lavoratori, attraverso livelli più elevati di professionalità”, ha osservato Ivana Veronese della UIL e vicepresidente di Fondoprofessioni.

I due Avvisi sono consultabili sul sito www.fondoprofessioni.it  Per eventuali informazioni contattare il numero 06/54210661 o scrivere a info@fondoprofessioni.it