49° Congresso SIDO: Ortodonzia Interdisciplinare

di Patrizia Biancucci

Il 49° Congresso Internazionale SIDO, “ORTHODONTIC CHALLENGES: borderlines, doubts, errors. teamwork, that’s the way!”, che si svolgerà a Firenze l’11-13 Ottobre 2018, è un evento scientifico denso di contenuti Interdisciplinari. Le diverse branche odontoiatriche, come Parodontologia, Implantologia, Medicina estetica, Neurologia, Gnatologia, Odontoiatria Conservativa e Protesica, Chirurgia Maxillo-Facciale, si confronteranno con notissimi ortodontisti, tutti relatori di caratura internazionale. Nella sessione Doctors and Staff and 3D Smile-Design ci sarà un serrato confronto su temi classici o attualissimi quali: gestione ergonomica dello studio, dello staff e del paziente, nuove forme di comunicazione, la programmazione 3D e il Digital Smile Design. Dedicata ai Giovani, la Giornata Pre-Congress è organizzata per aiutare nelle scelte cliniche e di studio chi comincia o ha “dubbi”, oltre alle  iscrizioni a condizioni più agevolate. Il 49° Congresso Internazionale SIDO anche per festeggiare il Cinquantennale con la Opening Ceremony: un emozionante excursus sui primi cinquant’anni della storia SIDO per concludersi con i brindisi al “Get together” nella Mostra Esposititiva. Il 12 ottobre è prevista la Lecture dei lavori di Ricerca Clinica qualificatisi ai primi tre posti del 50th Anniversary Research Award. Ce ne parla il dr. Giuseppe Fiorentino, presidente SIDO e anima di questo interessante congresso.

Giuseppe Fiorentino presidente SIDO 2018

Dr. Fiorentino, il Congresso Internazionale SIDO viene indicato come “il congresso delle sfide”. Vuole dirci perché? Congresso delle Sfide perché focalizzato sui casi Borderline più controversi e sulle diverse opzioni terapeutiche. Nelle Sessioni Invisible Orthodontics, Orthodontics and Periodontics,  Bruxism and Occlusion, ci sarà un vero botta e risposta tra alcuni relatori che mostreranno approcci diversi a problemi clinici simili. Nella sessione Doctors and staff and 3D smile-design ci sarà un serrato confronto su temi classici o attualissimi quali: gestione ergonomica dello studio, dello staff e del paziente, nuove forme di comunicazione, la programmazione 3D e il digital smile design.

Pensa che l’Ortodonzia sia una disciplina caratterizzata da così tanti casi “borderline” al punto di farne il tema dominante in un congresso? Il paziente “borderline” è un test importante ed insidioso per ogni medico. In un’epoca in cui si rincorrono le Linee Guida e i trattamenti scientificamente validati è essenziale fornire dei punti fermi sui “pro e contro” di ogni soluzione clinica in modo da evitare sconfinamenti in “overtreatment” o “undertreatment”, magari dettati dalla predilezione di una tecnica piuttosto che un’altra. Oltre ai conflitti di vicinato sono proposti all’attenzione del Congresso anche errori e perplessità e “qualche didattico insuccesso”.

49° Congresso Internazionale SIDO programma

È molto raro sentir parlare di insuccessi: vuole essere un richiamo all’umiltà scientifica? Ottenere delle relazioni che evidenzino errori di trattamento è forse il compito più difficile che mi sono dato. Tutti siamo portati a chiudere gli insuccessi in un cassetto inaccessibile o semplicemente a non documentarli e proprio per questo ho chiesto a tutti i relatori questo atto di umiltà di alto valore didattico. Vedremo…

Dr. Fiorentino, l’Ortodonzia entra sempre di più nella soluzione interdisciplinare dei casi odontoiatrici complessi: cosa è cambiato dal suo punto di vista? Fino a qualche anno fa l’Ortodonzia veniva considerata con un certo distacco nell’Odontoiatria. Ora grazie al lavoro basato sulla Interdisplinarità con Orto-Perio, Orto-Conservativa, Orto-Protesi e via via con tutti gli altri, comprese alcune importanti branche mediche, si è affermato il concetto di “teamwork”. Questa Sessione vedrà l’avvicendarsi sul palco di esperti e notissimi Ortodontisti, Gnatologi, Protesisti insieme all’Accademia di Conservativa e importanti società di Neurologia e Malattie del Sonno. Non c’è più conflitto, solo una gran voglia di capire insieme e lavorare in Team, ognuno al massimo delle proprie competenze e nei limiti del proprio ambito specialistico.

Questa 49° edizione viene anche definita “il Congresso dei Giovani”. È una novità? Non direi, visto che da diversi anni SIDO dedica la Giornata pre-congressuale alla formazione dei Giovani. Questa volta è stata organizzata per aiutare nelle scelte cliniche e di studio chi comincia o ha “dubbi”, puntando sulla “risposta ai dubbi”,tralasciando la parte pratica. Infatti spesso chi comincia non sa a quale tecnica dedicarsi, talvolta si sceglie la “filosofia ortodontica” in base a spinte commerciali. I discenti, magari non solo giovani, avranno a disposizione clinici esperti e relatori famosi, con esperienze dedicate alle diverse metodiche che si confronteranno con loro e tra loro, analizzando casi clinici su tre temi specifici scelti tra le problematiche cliniche più comuni. Non è un caso che il 49° Congresso Internazionale SIDO è il Congresso del nostro Progresso e della nostra crescita #growingSIDO2018! 

SIDO Progetto Solidarietà per adozione clinica di un bambino

E, last but not least, voglio ricordare il Progetto Solidarietà a cui tengo molto e che riparte dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Torino, sabato 29 settembre 2018, con il convegno sulle OSAS.

Convegno “OSAS: disturbi respiratori nel bambino e nell’adulto. Un approccio multidisciplinare”