S.O.S. per Odontoiatri volontari

di Patrizia Biancucci

L’Odontoiatria Sociale è un tema molto attuale, un fenomeno in espansione che interessa fasce sempre più alte della popolazione. Statistiche recenti dimostrano che solamente il 40% delle persone fa controlli dentistici periodici, per lo più privatamente, e che addirittura il 76% dei bambini e l’85% degli adolescenti non si è mai recato dal dentista per motivi economici. Un problema dilagante che coinvolge non solo la sfera fisica, ma anche quella psicologica e relazionale, e che trova almeno in parte la soluzione grazie a servizi e strategie messi in atto da associazioni di volontariato, confluite fin dal maggio 2015 nel progetto “Odontoiatria Sociale in Rete”

Protesi Dentaria Gratuita

Protesi dentaria Gratuita, a sinistra Michele Basso (Volontario e Dentista) al suo fianco Giorgio Miglione, vicepresiente Protesi Dentaria Gratuita

Camminare Insieme 

Operatrici al lavoro nell’ambulatorio di Camminare Insieme

Comune di Torino

Asili Notturni Umberto I

Uno degli studi degli Asili Notturni e il vicepresidente Francesco Mancuso

SermigBanco Farmaceutico Torino (che si occupa della raccolta e distribuzione dei medicinali), COI e Associazione Misericordes  hanno tutte la stessa Mission: rispondere al crescente bisogno di cure odontoiatriche da parte delle fasce deboli della cittadinanza. L’idea di questo progetto nasce con tre obiettivi principali:

  • lavorare insieme per mettere in comune le risorse delle diverse associazioni

  • rafforzare il sistema di cure gratuite offerto dal mondo del volontariato torinese e favorire la promozione della salute orale e prevenzione delle principali patologie odontoiatriche con attività di sensibilizzazione e promozione, con una particolare attenzione a quelle rivolte ai pazienti minorenni

  • ottimizzare le attività di rete tra le associazioni coinvolte, per migliorare la gestione dei pazienti, le liste d’attesa, le risorse e la comunicazione.

Il progetto Odontoiatria Sociale prevede infatti che gli enti coinvolti mettano in comune le liste di attesa, per rispondere più celermente alle richieste, ognuno in funzione delle proprie peculiari aree di intervento, e che condividano gli acquisti per ottenere economie di scala.

Volontarie al Lavoro nell’ambulatorio di Camminare Insieme

I partner del progetto, oltre a occuparsi di gestire le prestazioni terapeutiche, assicurando ogni anno 12.000 prestazioni odontoiatriche, ortodontiche e protesiche a più di 3.000 pazienti con particolare attenzione a bambini e ragazzi, mettono in campo attività di prevenzione e promozione della salute orale.

In uno scenario così preoccupante, è fondamentale garantire un servizio il più possibile inclusivo per soddisfare i bisogni di una fascia crescente di popolazione. L’appello dunque è dunque rivolto a Medici e Odontoiatri, che siano disposti a offrire le loro competenze a titolo volontaristico, sacrificando una piccola parte del proprio tempo per metterlo a disposizione degli indigenti: è sufficiente che un professionista dedichi 4 ore al mese per far sì che poveri e bambini della città accedano ai servizi gratuiti presso le associazioni. Chi è interessato a far parte del progetto “Odontoiatria sociale in Rete” può mettersi in contatto con il Banco Farmaceutico di Torino: telefonare allo 011 382 2708 oppure scrivere a info@bancofarmaceuticotorino.org.