Il CDC indaga sulla “malattia misteriosa” dei bambini

Una rara patologia che causa debolezza agli arti, e a volte anche paralisi, è stata diagnosticata a 62 bambini quest’anno, ha dichiarato qualche giorno fa il Center for Disease Control and Prevention. Uno dei bambini è morto a causa della malattia, chiamata mielite flaccida acuta (Acute Flaccid Myelitis o AFM). Altri 65 casi sono sotto osservazione. Finora non è stata trovata una causa comune che colleghi i casi.

“C’è così tanto che non sappiamo della AFM” afferma Nancy Messonier, direttore del National Center for Immunization and Respiratory Diseases del CDC. “Siamo frustrati dal fatto che nonostante i nostri sforzi non siamo riusciti a identificare la causa di questa misteriosa malattia.”

La media dei bambini che hanno presentato i sintomi è di 4 anni di età. Messonnier sostiene che gli scienziati non comprendano ancora appieno le conseguenze a lungo termine della malattia: “Sappiamo che alcuni pazienti a cui era stata diagnosticata la AFM si sono ripresi in fretta, ma altri continuano a essere paralizzati e richiedono assistenza continua.”

Da quando la malattia è stata identificata dal CDC nel 2014, l’agenzia ha confermato 386 casi negli Stati Uniti, la maggior parte bambini. È possibile che alcuni casi più lievi non siano stati riportati alle autorità, ma Messonier stima che sia comunque un piccolo numero.

Le possibili cause che si stanno prendendo in considerazione includono un virus che attacca il sistema digerente chiamato enterovirus e dei ceppi di rinovirus che causano il raffreddore comune, afferma ancora Messonier. Il CDC sta anche prendendo in considerazione l’ipotesi che sia una tossina presente nell’ambiente a innescare l’improvvisa debolezza muscolare. E non si escludono nemmeno i disordini genetici.

I media nelle ultime settimane hanno suggerito che fosse un virus simile alla polio a scatenare la malattia, innescando timori che potesse trattarsi della poliomielite stessa. “Al momento siamo certi che non sia il virus della polio ad aver scatenato questi casi” nega però Messonier. In nessuno dei pazienti affetti da AFM, infatti, è stato individuato il poliovirus. Specifica anche che nessuno dei casi è stato collegato al virus West Nile.

“Voglio che i parenti sappiano che la AFM è molto rara, anche con l’aumento di casi che abbiamo visto negli ultimi anni. Raccomandiamo di cercare subito l’aiuto di un medico se vi accorgete che vostro figlio ha un’improvvisa debolezza delle braccia o delle gambe.”

Il CDC ricorda che bisogna sempre seguire le regole di prevenzione di base, come rispettare il calendario vaccinale, lavarsi le mani e usare repellente per insetti.


Fonte

PhotoCredits npr.org