Torino Capitale dell’Odontoiatria italiana

FNOMCeO

Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici

Chirurghi e degli Odontoiatri

Per due giorni Torino Capitale dell’Odontoiatria italiana

Al via il 30 novembre il Primo Convegno nazionale Cao

Le più moderne tecniche e le tecnologie più innovative nelle diverse branche dell’Odontoiatria clinica saranno al centro del 1° Convegno nazionale della Commissione Albo Odontoiatri che, dedicato all’Odontoiatria quale eccellenza italiana, si svolgerà a Torino, presso la sede dell’Ordine dei Medici (Villino Raby, Corso Francia 8), dal 30 novembre al 1° dicembre.

È con grande orgoglio e piacere che, per la prima volta, la Commissione Albo Odontoiatri festeggia la Professione, eccellenza nel panorama mondiale, con Relatori italiani ma di fama internazionale” spiega il presidente della Commissione Albo Odontoiatri della Fnomceo, Raffaele Iandolo.

E sarà davvero una ‘Festa della Professione Odontoiatrica”, nella quale si alterneranno i migliori specialisti del panorama nazionale e internazionale, per relazionare, di fronte ai 106 presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri degli Ordini dei Medici e Odontoiatri italiani e ai Componenti delle Commissioni Fnomceo, ciascuno sulla materia di propria competenza: dalla parodontologia (Filippo Graziani, Giovanni Zucchelli e Maria Gabriella Grusovin) alla conservativa (Angelo Putignano e Paolo Generali), dalla protesi (Massimo Fuzzi, Costanza Micarelli) alla implantologia (Ugo Covani e Eugenio Romeo), dalla medicina orale (Giuseppina Campisi e Lorenzo Lo Muzio), alla endodonzia (Nicola Perrini) fino alle nuove tecnologie in rigenerativa ossea (Adriano Piattelli e Carlo Mangano), con una lectio magistralis di Carlo Guastamacchia – uno dei padri della professione odontoiatrica, già professore in diverse Università italiane nonché pioniere in tema di gestione dello studio odontoiatrico – sull’Eccellenza nella professione.

Nell’ambito del Convegno, anche un Seminario sulla Pubblicità Sanitaria, che vedrà sul palco Tonino Aceti, Coordinatore nazionale del Tribunale per i Diritti del Malato, Fabio Angelini, Professore Straordinario di diritto Amministrativo Università Uninettuno di Roma, Antonio Pelliccia, Professore di Economia ed Organizzazione Aziendale dell’Università Vita Salute S. Raffaele, Milano, Andrea Senna, Coordinatore Area Tematica Deontologia, Comunicazione e Organizzazione della Cao Nazionale, Antonio Federici, Segretario Commissione Centrale Esercenti le Professioni Sanitarie – Ministero della Salute.

A “spezzare” la due giorni, anche un momento ludico ma in grado di stimolare importanti spunti di professione: lo Spettacolo musicale “Flow, la mente latente”, di e con Michele Cassetta (odontoiatra e divulgatore scientifico) e con Gianluca Petrella (tra i migliori trombonisti jazz al mondo), diretti dalla regia di Antonio Lovato, che si svolgerà venerdì alle 19 al Teatro Valsalice.

Flow, che è già stato rappresentato anche in occasione del Festival della Scienza medica di Bologna, e sta riscuotendo notevole successo in giro per l’Italia, spiega come funziona il nostro cervello, sempre in equilibrio sottile tra istinto e ragione, e come le convinzioni influenzino le nostre vite e quelle degli altri” afferma Gianluigi D’Agostino, presidente Cao dell’Ordine di Torino e Tesoriere della Fnomceo.

Circa 30.000 volte al giorno, inconsapevolmente, scegliamo comportamenti che ci aprono la strada verso uno degli infiniti futuri possibili che abbiamo davanti – spiega Michele Cassetta -. Una parola, un gesto o un’azione, possono far prendere alla nostra vita una direzione oppure un’altra. Ci comportiamo in modo automatico, guidati dai programmi mentali che si formano in base alle esperienze che facciamo. Conoscendo il funzionamento di tali programmi è possibile modificarli affinché rappresentino una risorsa e non una limitazione”.

https://portale.fnomceo.it/wp-content/uploads/2018/11/programma_cao.pdf

Ufficio Stampa Fnomceo: 0636203238 – 347 2359608 – 3371068340 – informazione@fnomceo.it

27/11// 2018