Lo smog fa male quanto il fumo

di Luca Mario Nejrotti

Lo smog è dannoso come il fumo passivo: vivere nelle grandi città può causare gravi problemi di salute, a causa dell’inquinamento.

Aria e fumo.

Uno studio statunitense recente stabilisce una relazione tra lo smog cittadino e lo sviluppo di enfisemi e altre patologie polmonari (vedi).

L’enfisema è considerato una malattia tipica del fumatore, tuttavia, l’inquinamento atmosferico può portare alle stesse conseguenze nel polmone e l’esposizione a lungo termine a livelli leggermente elevati di inquinamento atmosferico può essere collegata allo sviluppo accelerato di danno polmonare, anche tra le persone che non hanno mai fumato.

Lo studio ha esaminato gli effetti sulla salute della respirazione in vari inquinanti, tra cui l’ozono a livello del suolo, il componente principale dello smog.

 I ricercatori hanno scoperto che le persone coinvolte nello studio, esposte per anni a concentrazioni di ozono a livello del suolo superiori alla media, hanno sviluppato problemi polmonari simili a quelli osservati nei fumatori.

Cittadini a rischio.

Lo studio ha arruolato circa 7000 adulti distribuiti in sei città degli Stati Uniti: Chicago, Los Angeles, Baltimora, St. Paul nel Minnesota, New York City e Winston-Salem nella Carolina del Nord. In generale, le persone nello studio sono state esposte a concentrazioni medie annue comprese tra 10 e 25 parti per miliardo di ozono a livello del suolo al di fuori delle loro case.

L’ozono, benefico nella stratosfera, diventa un inquinante pericoloso nella troposfera, cioè quella parte di atmosfera più vicina a noi, a contatto con la crosta terrestre (vedi). Si tratta di un inquinante secondario in quanto non proviene da sorgenti dirette di emissione, ma è prodotto da una serie di reazioni chimiche, favorite (catalizzate) dalla luce solare, fra sostanze presenti nell’aria ambiente chiamate “precursori”, principalmente ossidi di azoto e composti organici volatili.

Lo studio.

Al fine di valutare le modifiche ai polmoni dei partecipanti, ogni soggetto è stato sottoposto fino a cinque TAC nell’arco di un decennio. Queste scansioni possono rilevare i cambiamenti che precedono lo sviluppo dei sintomi. Nello stesso periodo, i ricercatori hanno misurato i livelli di inquinamento, incluso l’ozono, a cui erano sottoposte le comunità dei partecipanti.

Le malattie respiratorie croniche (che comprendono la malattia polmonare ostruttiva cronica vedi e l’enfisema) sono una delle principali cause di morte negli Stati Uniti. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ogni anno 7 milioni di morti premature in tutto il mondo siano legate all’inquinamento atmosferico. Una parte significativa delle persone affette da patologie polmonari, infatti, non è costituita da fumatori: questo studio sembra mostrare cause alternative.

Inquinamento.

Se nel complesso, la maggior parte dei tipi di inquinamento atmosferico negli ultimi dieci anni è in calo negli Stati Uniti, l’ozono a livello del suolo – o lo smog – per sua stessa natura è stato più difficile da controllare. Lo stesso aumento delle giornate calde crea condizioni più favorevoli alla formazione di ozono.

In passato, la preoccupazione maggiore per l’ozono era l’esacerbazione a breve termine dei sintomi durante i giorni di allarme smog per le persone che soffrono di malattie polmonari croniche come l’asma. Gli effetti delle esposizioni croniche a lungo termine non erano stati ben compresi.

Ora, questo studio prova che i benefici della pulizia dell’aria sono persino maggiori di quelli calcolati in precedenza, perché i risultati suggeriscono che l’esposizione a lungo termine all’inquinamento atmosferico è dannosa per la salute polmonare.

Fonti.

https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2747669?guestAccessKey=cfba7399-ed6b-4ff3-abcd-260039916cd9&utm_source=For_The_Media&utm_medium=referral&utm_campaign=ftm_links&utm_content=tfl&utm_term=081319

https://www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/cartella-qualita-episodi-acuti-di-inquinamento-da-ozono/episodi-acuti-di-inquinamento-da-ozono

https://www.my-personaltrainer.it/bpco/copd.html