Effetti collaterali del vaccino contro il papilloma virus

di Luca Mario Nejrotti

Gli eventi avversi a seguito dell’iniezione di vaccino contro il papilloma virus umano (HPV) tra le adolescenti sono ancora una grave preoccupazione per la salute pubblica in Giappone.

Il contesto.

In Giappone, gli eventi avversi a seguito dell’iniezione di vaccino contro il papilloma virus umano (HPV) in donne adolescenti sono stati segnalati a livello nazionale da vari media e sono ancora un grave problema di salute pubblica (vedi): generano ansia sociale e riducono l’efficacia delle campagne di vaccinazione.

Sono stati avvertiti dolore persistente e disturbi motori associati ai vaccini, anomalie immunitarie o disturbi psicosomatici. Tuttavia, alcuni ricercatori sospettano che questi sintomi siano associati a una sindrome dolorosa regionale complessa o alla sindrome da tachicardia posturale ortostatica.

In primo luogo, considerando che i tassi di cancro cervicale possono aumentare nel tempo, è urgente confermare la sicurezza della vaccinazione contro l’HPV.

Il vaccino è costituito da particelle simili al virus, dall’adiuvante, dall’elemento stabilizzante e tampone. Pertanto, è importante determinare se tutti i componenti dei vaccini, compresi i coadiuvanti sono dannosi, anche se gli eventi avversi pare siano stati causati dal vaccino stesso. Tuttavia, gli studi in corso devono ancora rispondere a queste domande.

In questo contesto si è reso necessario il disegno di un nuovo protocollo per condurre una meta-analisi di rete per il confronto simultaneo di vari tipi di vaccinazioni, adiuvanti e placebo, preservando allo stesso tempo i vantaggi della randomizzazione all’interno di ogni singola analisi. Usando questo metodo, saranno integrate prove dirette (dal confronto diretto) e prove indirette (dalla valutazione comparativa comune) per osservare l’intero quadro di tutte le vaccinazioni.

Effetti avversi.

La revisione sistematica andrà a verificare ed esporre, in modo conciso, gli eventi avversi che si verificano a seguito della vaccinazione contro il Papilloma virus. I tre principali esiti monitorati sono: dolore persistente, disturbi motori e affaticamento, che causano tutti ansia sociale.

In seguito, saranno valutati tutti gli altri eventi avversi durante il periodo di osservazione: eventi avversi gravi che causino disabilità nella vita quotidiana, morte, anomalie immunitarie, come autoanticorpi nei risultati di laboratorio e malattie immunitarie o autoimmuni di nuova insorgenza e sospensione delle iniezioni.

Processo di sintesi e analisi.

In primo luogo, nelle analisi convenzionali, saranno confrontati il vaccino e il placebo, per rilevare le differenze tra il vaccino stesso e qualsiasi sostanza nociva. In secondo luogo, si paragonerà il vaccino con un adiuvante, per rilevare la differenza tra il vaccino e l’adiuvante. Infine, si prenderanno in esame altri vaccini per rilevare la differenza tra i vaccini. In questi passaggi, saranno identificati i componenti pericolosi.

Fonti.

https://bmjopen.bmj.com/content/9/8/e026924