SIDO elezioni 2023: Ortodontisti chiamati al voto

di Patrizia Biancucci

Sabato 12 ottobre a Roma, nel corso del Congresso SIDO (Società italiana di Ortodonzia), Pietro di Michele e Aldo Giancotti saranno candidati alle elezioni SIDO per la presidenza del 2023. La giornata elettorale di sabato si svolgerà, dalle 9 alle 14, presso la sede del 50° SIDO International Congress nell’avveniristico Roma Convention Center “La Nuvola”progettato dall’architetto Fuksas.

Aldo Giancotti

Già dal lontano 1980, Aldo Giancotti, subito dopo l’acceso al Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, ha avuto l’opportunità di crescere accanto al Maestro Tony Gianelly sotto l’attenta e scrupolosa guida di Franco Giancotti e Oswald Richter. Appassionato ricercatore, dal 1991 è docente nel Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria e nella Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia presso l’università Tor Vergata di Roma. Queste le sue parole “Il quotidiano ruolo di formazione degli studenti ha fortemente arricchito la capacità relazionale e la comprensione delle reali necessità formative in campo ortodontico. Gli scambi internazionali e la responsabilità di Corsi e Master Universitari hanno continuamente ravvivato in me la curiosità e il desiderio di aggiornamento. La passione per la ricerca clinica mi ha portato alla produzione di oltre 150 articoli pubblicati su riviste nazionali e internazionali e alla stampa di capitoli su testi prettamente ortodontici” 

CRESCITA ed  ETICA in SIDO, è lo slogan scelto non a caso da Pietro di Michele ad indicare due punti di forza necessari per la nostra professione guardando all’Italia, in un panorama internazionale.

Pietro di Michele

Direttore dell’Unità operativa Complessa di Odontostomatologia presso la AUSL di Modena, Coordinatore Area Vasta Nord Emilia per l’Odontoiatria del SSR ER, past president SOCI, SIOF e  SUSO per due mandati, Pietro di Michele ha maturato nei decenni una notevole esperienza nella difesa della professione e nell’attenzione ai giovani professionisti.

Dr. Di Michele, lei è stato presidente SUSO per due recenti mandati, all’insegna del “Rilancio in Suso”: cosa ha significato in termini di impegno personale e di “politica” professionale? Ho indossato la giacca dell’operaio per il Rilancio del Sindacato SUSO, il più longevo in Odontoiatria . Dovevo correre per scalare le generazioni e soprattutto rinnovare, questo tutti i giorni e in modo manageriale dedicando 3 ore in modo assiduo per studiare ed elaborare idee nuove per il rilancio, all’insegna del CAMBIO PASSO.

La sua figura è nota da sempre nel mondo dell’Ortodonzia. Ci vuole dire da dove è partito e quale è stato il suo lungo percorso? L’amore per i bambini, lo studio della crescita scheletrica cranio-facciale, la scuola di Bologna, la scuola di Napoli, la filosofia Tweed, la SIDO: tutti ingredienti di fascino per l’Ortognodonzia Italiana.

Dr. Di Michele, cosa l’ha spinta a candidarsi alla presidenza SIDO? La ricerca dell’armonia, nel rispetto dell’alternanza tra libera Professione e Università e nel provare a far scrivere dai saggi un regolamento che definisca i requisiti per accedere alla presidenza nel rispetto della trasparenza.

Quali i punti fondamentali del suo programma e quali novità pensa di portare? Ho presentato 5 punti essenziali:

  • La messa a punto di un modello condiviso dalle due anime SIDO per la presentazione delle candidature alla Presidenza: una serie di regole scritte dai nostri saggi che definiscano modalità e requisiti che un candidato debba sempre possedere
  • La rinnovata attenzione al socio e alle sue esigenze formative e professionali, con l’istituzione di una ”cabina di ascolto”, dalla base verso il Direttivo
  • L’auspicabile entrata in SIDO di “altri” sodalizi di rappresentanza scientifica, tuttora in essere e ad un’unica rappresentanza sindacale per una categoria più forte ed unita
  • La necessità di istituire coordinamenti regionali per la formazione del “socio medio” in ottemperanza anche alle direttive del ministero
  • Il perseguimento di criteri di etica e deontologia commerciale per arginare le aggressività monopolizzanti delle multinazionali tese a ridurre gli spazi professionali, marginalizzando la figura dell’Ortognatodontista

“Crescita ed Etica in SIDO” è il suo slogan elettorale: quale il reale contenuto del messaggio e a chi è rivolto? Lo slogan racchiude 2 punti ambiziosi: Crescita è il primo, perché la SIDO possa garantire crescita culturale e professionale, Etica il secondo, fondamentale nella professione medica. Nel mio interlocutorio con i “senior”, ho sempre pensato e agito per i giovani professionisti che si affacciano al mondo dell’Ortognatodonzia, e dunque il mio messaggio è rivolto soprattutto a loro che sono il nostro futuro.

Dr. Di Michele, possiamo pensare che la sua futura presidenza SIDO sia il coronamento di una vita dedicata all’Ortognatodonzia? La mia vita è stata impegnata e dedicata sempre all’associazionismo in Ortognatodonzia, con l’obiettivo di dedicarmi alla sua divulgazione e alla tutela della professione, spendendomi senza riserva per la comunità scientifica a cui mi onoro di appartenere.