Quali fattori possono far mancare la diagnosi di appendicite nei Pronto Soccorso?

Di Luca Mario Nejrotti

L’appendicite è una delle emergenze chirurgiche più comuni, come si possono evitare gli errori diagnostici nei Pronto soccorso?

Le appendiciti e i Pronto Soccorso.

Uno studio pubblicato recentemente su JAMA Network (vedi) tenta di stabilire quali siano i fattori più comuni che causano errori diagnostici per le appendiciti nei reparti d’emergenza negli USA. La diagnosi di appendicite è mancata dal 3,8% al 15,0% delle volte nei bambini e dal 5,9% al 23,5% negli adulti durante le visite di emergenza. L’appendicite acuta è la seconda condizione più comune tra i pazienti pediatrici e la terza condizione più comune citata nelle richieste di risarcimento per negligenza degli adulti.

Il Pronto Soccorso è un reparto sicuramente ad alto rischio di errori diagnostici: si parla di circa l’80% degli errori potenzialmente prevenibili e di circa il 50% di tutti gli errori diagnostici potenzialmente dannosi per i pazienti. Secondo la National Academies of Sciences, Engineering, and Medicine, migliorare il processo diagnostico è un imperativo per la salute pubblica.

Per questa ragione sono molti gli studi sull’argomento, che usano vari approcci diversi per indagare sugli errori diagnostici, tra questi, il modello più recente utilizza un approccio diade malattia-sintomo per l’analisi. Gli studi precedenti che hanno valutato pazienti con appendicite non diagnosticata durante le visite in Pronto Soccorso hanno testato diversi fattori, tra cui l’associazione di una diagnosi di appendicite mancata con un singolo sintomo o una combinazione di sintomi, risultati di esami fisici, parametri di decisione clinica e imaging, in particolare radiografia addominale e imaging ecografico nei bambini. In altri studi, anche la costipazione nei bambini, il sesso femminile e l’età dei pazienti (età <5 anni o> 50 anni) sono stati associati a una diagnosi di appendicite ritardata o mancata.

Necessità di dati.

Tuttavia, i fattori associati alla diagnosi di appendicite mancata sono generalmente incoerenti, probabilmente a causa delle piccole dimensioni di coorte, del fatto che molti studi si concentrano su un sito singolo e spesso non si riesce a garantire la continuità del follow-up del paziente, tutti fattori che possono essere mitigati investigando ampi set di dati amministrativi come nell’ultimo studio, in cui sono stati analizzati i dati sui reclami amministrativi da un grande fornitore di assicurazioni sanitarie private per esaminare i fattori associati a una diagnosi potenzialmente mancata di appendicite alla presentazione iniziale in Pronto Soccorso.

Risultati.

Indipendentemente dall’età, una diagnosi mancata di appendicite si è verificata più frequentemente in pazienti di sesso femminile, pazienti con comorbidità e pazienti con dolore addominale accompagnato da costipazione. Le stime basate sulla popolazione dei tassi di appendicite potenzialmente mancata rivelano quindi margini di miglioramento e se approfondite potranno identificare i fattori che potranno mettere in guardia i medici e mitigare il rischio di mancata diagnosi.

 

Fonti.

https://jamanetwork.com/journals/jamanetworkopen/fullarticle/2762391