Triage telefono

Il triage telefonico: funziona per il dolore toracico?

di Luca Mario Nejrotti

Un nuovo studio valuta l’accuratezza del triage telefonico assistito semiautomatico in pazienti con dolore toracico acuto rispetto alla diagnosi di sindrome coronarica acuta (SCA) o altri eventi potenzialmente letali (LTE).

Prevenzione e trattamento.
Un triage adeguato seguito da una diagnosi precoce è vitale nei pazienti con fastidio toracico acuto. Si potrebbe trattare di una sindrome coronarica acuta (ACS) o altri eventi pericolosi per la vita (LTE) come l’embolia polmonare. Il triage telefonico di tali pazienti come fatto nei servizi fuori orario di assistenza primaria (OHS-PC) e nei servizi medici di emergenza (EMS o centri di invio ambulanze) è, tuttavia, imperfetto perché, basandosi solo sui sintomi, è difficile differenziare ACS / altri LTE da altre cause di dolore toracico.

Nei Paesi Bassi, l’80% delle persone con dolore al torace chiama prima il medico di base (GP) o l’OHS-PC e il 20% chiama direttamente i servizi di emergenza.

Nella maggior parte dei paesi occidentali, i sistemi di triage computerizzati semiautomatici vengono utilizzati per supportare il processo decisionale telefonico. Gli infermieri di triage compilano un elenco standard di domande, ordinate gerarchicamente, che compare dopo che l’infermiere di triage ha scelto il disturbo principale denunciato dal paziente nel sistema informatico. Successivamente il computer genera automaticamente un livello di urgenza consigliato (uno su sei livelli di urgenza). Questi sistemi di triage non sono mai stati convalidati nel contesto OHS-PC rispetto ai risultati clinici: per questa ragione si è resa necessaria una valutazione complessiva.

La valutazione

In Olanda, è stato condotto uno studio trasversale (vedi) sulle conversazioni telefoniche di 2023 pazienti con disturbo toracico acuto (dolore, pressione, senso di oppressione o fastidio) che hanno chiamato servizi di assistenza primaria fuori orario (OHS-PC) tra il 2014 e il 2016.
Come risulta dalle cartelle cliniche dei 2023 pazienti che hanno chiamato a causa di disturbi al torace, 227 (11,2%) avevano una SCA e 58 (2,9%) avevano un altro LTE. Tuttavia, il triage semiautomatico ha sottovalutato l’urgenza nel 27% dei pazienti con ACS oppure altri LTE. L’intervento diretto da parte degli infermieri del triage ha migliorato la sicurezza, ma ancora il 14% degli uomini e delle donne con ACS o altri LTE ha ricevuto “un livello di urgenza” troppo basso, mentre l’efficienza è rimasta scarsa. L’esperienza del personale sanitario, quindi, ha migliorato la sensibilità e la specificità del triage, che si mantiene all’interno degli standard di sicurezza, ma non si sono raggiunti ancora livelli soddisfacenti.

Fonti.

https://openheart.bmj.com/content/7/2/e001376?utm_source=twitter&utm_medium=social&utm_term=hootsuite&utm_content=sme&utm_campaign=usage

Photo by Miryam León on Unsplash