Luglio mese del sarcoma: Rete Sarcoma promuove una campagna online per la sensibilizzazione

Luglio è il mese internazionale del sarcoma. In Italia si promuove la Campagna italiana Sarcoma 2020, condivisa sui social con gli hashtag #piùfortidelsarcoma e #sarcomaawareness, e lanciata dal Trust Paola Gonzato-Rete Sarcoma che, attraverso la raccolta di cinque video testimonianze pazienti condivise su diversi canali, dà voce a chi ha combattuto e sta combattendo contro questa malattia.

I sarcomi sono tumori “di nicchia”, poco conosciuti, per la loro rarità e complessità, non solo dai comuni cittadini ma anche dalla maggior parte dei medici non specialisti. I sintomi, specie all’inizio, sono aspecifici e ciò non facilita il loro riconoscimento. Sono tumori rari – ovvero tumori che colpiscono meno di 6 persone su 100 mila l’anno –, insorgono nei tessuti di sostegno del corpo (tessuto connettivo) e in Europa colpiscono circa 28 mila persone ogni anno, mentre in Italia si stimano oltre 3.600 nuove diagnosi l’anno.

I sarcomi possono aver origine nel muscolo, nell’osso, nei nervi, nella cartilagine, nei tendini, negli strati profondi della pelle, nei vasi sanguigni e nel tessuto adiposo. Possono colpire qualsiasi parte del corpo e ogni fascia di età, dai bambini agli adulti. Ne esistono oltre 100 diversi tipi che presentano prognosi e caratteristiche diverse e richiedono trattamenti terapeutici differenti tra loro. La percentuale di sopravvivenza è inferiore del circa 15% rispetto a tumori comuni. I sarcomi sono l’1% di tutti i tumori diagnosticati e il 2% di tutti i decessi per tumore.

La campagna si pone l’obiettivo di far conoscere questi tumori maligni rari e aggressivi, ancora difficili da diagnosticare e curare. Attraverso le video-testimonianze di cinque giovani italiani di città diverse, questa campagna vuole sensibilizzare e informare su queste patologie oncologiche, che colpiscono spesso – in alcune loro forme – i giovanissimi e sono difficili da riconoscere in fase iniziale. Fino a quattro diagnosi su dieci, infatti, risultano sbagliate. Questo si riflette nella decisione terapeutica, aumentando il rischio di trattamenti non appropriati – tra i più comuni la chirurgia – e diminuendo le possibilità di sopravvivenza.

La campagna “Più forti del sarcoma” prosegue l’iniziativa avviata dal Trust Paola Gonzato lo scorso anno con “Sarcoma senza confini”, unendosi alla comunità internazionale che celebra luglio come il mese del sarcoma. All’iniziativa aderiscono la Federazione Associazioni Volontariato Oncologico (FAVO), la Fondazione AIOM, la Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica (FIAGOP) e altre associazioni e organizzazioni, italiane e internazionali come SarcomaPatientsEuroNet (SPAEN), impegnate specificatamente sui sarcomi. L’obiettivo, prosegue Ornella Gonzato, “è creare consapevolezza, diffondere conoscenza, rendere visibili i bisogni e la domanda di diagnosi e cure appropriate dei pazienti affetti da questa malattia”.


Photo credits: retesarcoma.it